Chi è la wedding planner?!

Oggi rispondo a qualche domanda che le future spose spesso mi pongono.

Cosa può fare la wedding planner?

Perché rivolgersi a lei per il giorno più importante della propria vita?

L’ingaggio della wedding planner è una spesa da aggiungere ai costi da affrontare?

 

Tra tutte, spicca quella che recita: “ Ciao Assunta, ti chiamo perché ho bisogno di una consulenza per il mio wedding day, in cosa puoi aiutarmi?”

…e ogni volta sorrido!

Inizialmente, mi lasciava per qualche secondo senza una vera e propria risposta, ma riflettendoci, questo quesito è legittimo… e vi spiego perché.

Ad oggi, ed aggiungo purtroppo, la figura della wedding planner viene ancora confusa con quella dell’allestitrice di sala. Ma non è così!

Questo personaggio che tutti vogliono sia presente durante il giorno del proprio evento è tutt’altro che una “allestitrice”, è una vera e propria consulente che prima, durante e dopo il matrimonio guida e coinvolge attivamente la coppia nelle scelte ed è un risparmio in termini di tempo e soldi. Ciò è possibile grazie alla sua esperienza ed alle sue conoscenze: in questo modo traduce nella realtà i loro desideri e trova la soluzione più adatta alle loro esigenze.

Anche se si tratta di una professionista esterna, il suo contributo non è mai distaccato e freddo. Al contrario dopo mesi di collaborazioni, telefonate, messaggi e chiacchierate diventa una vera e propria confidente.

L’altro importante quesito è “Quanto prima devo mettermi in contatto con te?”

Per iniziare a pianificare un evento che non faccia acqua da nessuna parte è bene mettersi in contatto con la wedding planner almeno 12 mesi prima della data desiderata per il proprio evento. Questo per dare il via alle fasi di ricerca e prenotazione della location,  avviare le pratiche burocratiche ed iniziare con il brainstorming per quanto riguarda stile e tema dell’evento. Poi dai 7 mesi prima dell’evento si passa alla realizzazione pratica degli allestimenti e conferma degli ingaggi.

Questa tipologia di professionista si caratterizza per una tabella di lavoro scadenzata, dalle tempistiche dettagliate e precise. Si arriva al giorno delle nozze senza stress!

Raccontato in breve… Dopo un primo briefing con la coppia, si occupa di presentare delle proposte in base alle indicazioni e ai desideri degli sposi, rispettando il budget messo a disposizione. Gli sposi possono quindi accettarle, rifiutarle o chiedere delle modifiche. Una volta determinati gli aspetti fondamentali del matrimonio, il professionista passa all’organizzazione vera e propria, contattando i fornitori, la chiesa e il servizio catering o il ristorante a seconda di dove si vuole tenere il ricevimento.

Perché rivolgersi a questa figura, guardando l’aspetto puramente economico?

Semplice! L’obiettivo principale che mi pongo consiste nell’ottenere il prezzo migliore garantendo sempre la qualità del servizio e il rispetto dei tempi fissati nei preventivi. Fidelizzando i fornitori, la wedding planner riesce ad ottenere condizioni di favore dal punto di vista economico ed è dotata di un forte potere contrattuale rispetto agli sposi. Di conseguenza questa figura si pone come mediatore per affrontare ogni aspetto senza  difficoltà e in tempi rapidi.

In conclusione la wedding planner realizza il matrimonio sulla base delle esigenze e delle indicazioni dei futuri sposi; consente di evitare problematiche, contrattempi, stress e ansie. Il risultato è un evento personalizzato e su misura, tenendo in considerazione la tradizione, il buongusto e la personalità dei suoi protagonisti.

Avere questa figura professionale al tuo evento è garanzia di successo… oggi, come in America già da tanti anni, è diventato uno status symbol!

Un commento su “Chi è la wedding planner?!

I commenti sono chiusi